Senza Dio tutto è permesso?

Niente affatto. Per capirlo, basta l’Aquarius.


L’argomento etico è un vecchio arnese della teologia: se Dio non esiste, come si può distinguere il Bene dal Male? Se non possiede una guida morale, l’ateo sarà in balìa di ogni istinto più bieco? In realtà non è un vero argomento. Non dimostra l’esistenza di Dio. Semmai, anche ammesso che sia valido, dimostra l’utilità sociale della credenza in Dio. E comunque non è valido. La prova? L’Aquarius.

Non sto nemmeno a dirti che cos’è, l’Aquarius. Se non lo sai, significa che della sofferenza umana non ti frega un cazzo. Perciò smetti di leggere e va’ pure a occuparti di faccende più consone alla tua meschinità. Se invece conosci la vicenda, sai di certo come finirà: i migranti sulla nave saranno accolti dalla Spagna. Ma che c’entra l’argomento etico?

C’entra, perché l’Italia ha un presidente del Consiglio che è devoto di Padre Pio ed è eterodiretto da un ministro dell’Interno che ha giurato sul Vangelo sventolando un rosario e da un ministro del Lavoro che si è recato a baciare l’ampolla del presunto sangue di san Gennaro. Insomma, gente di grande fede. Ebbene, questi devoti credenti hanno negato l’accoglienza a 629 esseri umani in fuga dalla disperazione. «È finita la pacchia», aveva già spiegato Salvini. E ora è passato dalla teoria alla pratica. Con ciò riscuotendo il plauso di legioni di altri ferventi cattolici, gli stessi per i quali «la vita è sacra fin dal concepimento e l’adozione agli omosessuali mai perché bisogna proteggere i bambini».

Intanto, al di là del mare, un altro Paese di antica tradizione cattolica si è dimostrato tanto aperto e moderno da dotarsi di un governo guidato da Pedro Sánchez, ateo dichiarato. Ora, immagina un po’ se un tizio simile sarebbe mai potuto diventare Primo ministro in Italia. Uno così, com’è ovvio, deve per forza essere una brutta persona, amorale se non perfino immorale, poiché non ispirata dai valori cristiani. Invece – stupore! – l’ateo Sánchez ha offerto l’accoglienza ai 629 disgraziati abbandonati in mezzo al Mediterraneo dai devoti Conti, Salvini e Di Maio.

Ciascuno tragga le proprie conclusioni sulla necessità della fede in Dio per garantire un comportamento etico.

Choam Goldberg

(Foto: Ra Boe/Wikipedia)


L’Eterno Assente non è aperto ai commenti dei lettori. Perché? È spiegato nelle FAQ. Però puoi commentare i post del Gruppo Facebook de L’Eterno Assente. In particolare, questo articolo lo puoi commentare qui, se ti iscrivi al Gruppo dove aver risposto a una domanda.

PDFPrint