Contrordine: Dio non fa cagare

Nell’ostia speciale non c’è abbastanza glutine per disturbare i celiaci.


Neanche il tempo di cliccare su «Publish» e far uscire l’articolo sul glutine nell’ostia, e già arriva la smentita: nessun problema per i bigotti celiaci, il glutine c’è ma non è sufficiente per scatenare la cacarella.

20 parti per milione: tanto ce ne dev’essere nelle ostie considerate «senza glutine», e non è peggio degli alimenti già certificati «gluten free». Di meno non si può, ché altrimenti non sono valide per l’Eucarestia. Insomma, non diventano sostanza del corpo di Cristo. Che c’entri il glutine col corpo di Cristo continuiamo a non capirlo, ma certo noi non godiamo del privilegio della fede. Comunque prendiamo atto della non infinita onnipotenza divina. Amen.

Choam Goldberg