«Io senza Dio» – 012

L’Eterno Assente propone a chi è ateo/a di raccontarsi.



Regolamento

  1. Rispondi nei commenti.
  2. Proponi contributi di qualità, che suscitino una discussione costruttiva.
  3. Non andare OT.
  4. Sei libero/a di raccontare gli affari tuoi, ma sii molto cauto/a nel riferire gli affari altrui.
  5. Nel dubbio su un fatto, un evento, un nome, una data, una citazione, verifica sempre.
  6. Ricorda: nessuna pietà per le idee, ma massimo rispetto per le persone.

Tutte le domande della serie «Io senza Dio»

5 pensieri su “«Io senza Dio» – 012

  1. L’ho fatto per tanti anni con i miei “colleghi” di Religione (ero un docente di materie scientifiche) ma ora anche se sono sempre più convinto del mio agnosticismo mi domando se ho fatto bene: non ho ottenuto il minimo cambiamento nei miei interlocutori e sono passato per un “rombiballe”. Con i “supercredenti” sono convinto sia fiato sprecato!

  2. Sì, mi capita di farlo, ma non con i “bigotti”, bensì con credenti che cercano il dialogo sul tema perché, in effetti, sono dubbiosi.

  3. Sono Ateo, e i motivi sono tanti, anzi troppi. Prima di tutto per una base scientifica e razionale, poi per una base logico-deduttiva, ed infine lo sono per pura inconciliabilità con la mia visione della realtà. Discutere con i credenti è bello ed interessante, tuttavia anche moolto faticoso.

  4. Tutti i credenti che ho conosciuto fin’ora non sono stati mai deisti, ad esempio. Sono stati tutti credenti nel Dio delle religioni abramitiche (ovviamente, in maggioranza cristiani). Con quelli là a discuterci ti incazzi e basta! Meglio evitare. Ti propongono argomenti che danno già per scontata l’esistenza del loro Dio. Però, se mi capita qualche persona che ha studiato ed è acculturata, ci discuto volentieri: gli potranno entrare in testa concetti filosofici, infatti, a favore dell’ateismo tipo il Rasoio di Ockham o la Teiera di Russel. Non dico che necessariamente cambieranno idea, però puoi giocare a scacchi con una persona che quantomeno saprà giocare (anche se sai che potrai dargli scacco in una mossa sin dall’inizio con il problema della teodicea) . Proporre argomentazioni a favore dell’ateismo, come ho detto prima, ad esempio a tua nonna, non serve a niente. Giochi a scacchi, ma giochi ad un Pigeon-Chess: https://rationalwiki.org/wiki/Pigeon_chess

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *