«Io senza Dio» – 018

L’Eterno Assente propone a chi è ateo/a di raccontarsi.



Regolamento

  1. Rispondi nei commenti.
  2. Proponi contributi di qualità, che suscitino una discussione costruttiva.
  3. Non andare OT.
  4. Sei libero/a di raccontare gli affari tuoi, ma sii molto cauto/a nel riferire gli affari altrui.
  5. Nel dubbio su un fatto, un evento, un nome, una data, una citazione, verifica sempre.
  6. Ricorda: nessuna pietà per le idee, ma massimo rispetto per le persone.

Tutte le domande della serie «Io senza Dio»

1 pensiero su “«Io senza Dio» – 018

  1. Ognuno è libero di credere in una religione e decidere di appartenere a una organizzazione religiosa (una chiesa).
    Problemi nascono quando queste persone si sentono in dovere di far del proselitismo. Ed è proprio in questo momento che il non credente dovrebbe o ignorare oppure confutare ciò che gli viene propinato. La ferocità della critica dovrebbe essere direttamente proporzionale al grado di insistenza di chi vuol spacciare “lucciole per lanterne”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *