1

In certi momenti

Manuela Senza E racconta la propria Storia per «Io senza Dio»


«Sì, ma tu come fai in certi momenti?».

Tenete a mente questa domanda.

Mi presento. Sono Manuela: donna/bianca/etero/atea.

Sì, sono nata atea. Già sento la schiera di vocine sotto: «Tutti nasciamo atei». Questo lo so da me. Intendo altro.

Intendo che sono nata senza quella funzione del cervello atta a credere: non ho mai creduto a nulla. Mai. Per capirci, non ho mai creduto a Babbo Natale o alla Befana. Non credo a oroscopi, creme antirughe, magia, poteri extrasensoriali. Insomma non sono mai riuscita a credere come atto di fede.

Continua a leggere