1 pensiero su “Il camice e la tonaca

  1. “la religione si interessa del significato ultimo dell’esistenza e dei valori morali, esprime il rapporto dell’essere umano con il sacro e con la divinità e definisce i limiti etici del comportamento umano”… e mica tanto! Le religioni abramitiche hanno come punto di riferimento un testo che glorifica genocidi, stermini di innocenti, pena di morte, lapidazioni, incesti, infanticidi, stupri, omofobia, misoginia, schiavitù. Questo nella teoria, ovviamente. Nella pratica, infatti, hanno fatto pure peggio: roghi, conversioni forzate, crociate, ghettizzazioni, inquisizioni, torture, genocidi, caccia alle streghe, colonizzazioni, ostacolo al progresso scientifico, pedofilia endemica, evasione fiscale, affari finanziari di dubbia natura. Ma perché’ io mi devo trovare un prelato in ogni comitato etico? Cosa ne sanno, questi, di etica piu’ di me? In che cosa sarebbero piu’ competenti di me sui limiti morali o etici del comportamento umano? Bisognava semplicemente radere al suolo il Vaticano 5 minuti dopo la breccia di Porta Pia. E invece no, ce lo siamo tenuto perché c’erano le stanze di Raffaello e la Cappella Sistina, e perché bisognava fare gli Italiani dopo l’Italia, e molti di loro erano Cattolici. E’ andata cosi, non ci possiamo fare nulla adesso. Tranne, ovviamente, buttarli fuori a calci da tutti gli ambiti non di loro pertinenza, in cui pretendono di mettere bocca e di avere un’opinione piu’ autorevole di chiunque altro. Le religioni devono semplicemente essere ridotte ad occuparsi degli aspetti scenografici della gestione del lutto, se proprio non le possiamo far scomparire dalla faccia della Terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *