Una parola. Una sola…

…basta per demolire il Dio abramitico con l’argomento della teodicea. Che peraltro può essere formalizzata in modo rigoroso nella «prova oncologica dell’inesistenza di Dio».


Un fatto mi sconcerta da… be’, da sempre, direi. In realtà da quando ho cominciato a riflettere sulla questione con un minimo di spirito critico, cioè pressappoco dall’ingresso nell’adolescenza. Ecco il fatto: più di quattro miliardi di persone credono nell’esistenza del Dio della tradizione abramitica. Ossia un Dio che è logicamente impossibile di fronte all’evidenza empirica. Macché: loro ci credono. Prendono per buone tutte le assurdità che trovano nel proprio Libro sacro e credono che quel Dio lì esista. Anche se può essere demolito con una parola. Davvero, eh: una sola parola.

Ecco la parola:

neuroblastoma

Basta. Non serve altro. In futuro, quando ti capiterà di dover discutere dell’esistenza del Dio abramitico con qualche credente, tu di’ solo questo: «Neuroblastoma».

Lo so: ho già scritto carrettate di articoli sulla teodicea. Ci torno sopra ancora perché davvero mi sembra che quella parola da sola riassuma l’argomento in modo conclusivo.

Come dici? Troppa sintesi? Non c’è problema: espandiamo e formalizziamo la «prova oncologica dell’inesistenza di Dio» – il Dio abramitico, beninteso –, come l’ha felicemente definita un mio follower qualche tempo fa.

Siccome vogliamo essere rigorosi, partiamo dalle…

Definizioni

Dio Onnisciente Onnipotente e Buono (DOOB):
ogni entità che conosce ogni oggetto e ogni evento nell’universo, che può compiere qualsiasi atto per modificare lo stato dell’universo, che non causa/permette l’esistenza di alcun Male.

Essere Senziente (ES):
ogni oggetto nell’universo che è consapevole del proprio stato fisico e/o mentale.

Essere Senziente Innocente (ESI):
ogni ES che non ha mai causato/permesso l’esistenza di alcun Male.

Sofferenza (S):
ogni condizione di disagio fisico e/o mentale dalla quale un ES rifugge spontaneamente.

Male (M):
ogni S di un ES.

Male dell’Innocente (MdI):
ogni S di un ESI.

Enunciate le definizioni, possiamo concludere, in forma di sillogismo, con la…

Prova oncologica dell’inesistenza di alcun DOOB

Dalla definizione di DOOB:

Se un DOOB esiste, allora esso non causa/permette l’esistenza di alcun MdI.
=> Se un DOOB esiste, allora non esiste alcun MdI.
<=> Se esiste un MdI, allora non esiste alcun DOOB.

Dalla constatazione empirica dei neuroblastomi:

Un MdI esiste.

Ergo:

Non esiste alcun DOOB. (Modus ponens)

Choam Goldberg


Qui sotto trovi la possibilità di commentare quest’articolo. Per farlo, devi
1. confermare che sei ateo/a,
2. essere consapevole che, se menti, stai commettendo il gravissimo peccato di apostasia,
3. aspettare che il commento sia approvato dall’admin.
L’approvazione dei commenti dipende dall’insindacabile e inappellabile giudizio dell’admin. Se vuoi saperne di più a proposito dei commenti, puoi consultare le FAQ.
Inoltre puoi commentare gli articoli e i post nel Gruppo Facebook de L’Eterno Assente, se ti iscrivi al Gruppo dopo aver risposto a una semplice domanda.


Potrebbero interessarti anche gli articoli di questi Percorsi:

(A)teologia
Cristianesimo
Islam
Teodicea


Potrebbero interessarti anche i video di questi Percorsi:

(A)teologia
Cristianesimo
Islam
Teodicea

PDFPrint

2 pensieri su “Una parola. Una sola…

  1. Grazie per l’articolo Choam, mi fa sentire parecchio male pensando a quei poveri bambini e alle loro famiglie 😢.. Poi passo allincazzo, capisci che, se esistesse Dio, questi innocenti andrebbero all’inferno? Perché hanno il peccato originale e non sono battezzati!! Che merda di Dio.
    Per fortuna non esiste, rimane un dolore immenso per la perdita di bambini, ma almeno non si ci danna più per una vita eterna tra le fiamme 😢

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *